Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
USA Shield
  ricerca avanzata

Two-Cent pieces (2 Centesimi)

<< Small Cents (Centesimi Piccoli) Three-Cent pieces (3 Centesimi) >>
Washington pattern 1863

Washington pattern 1863
Nato per contrastare la penuria di moneta generata dalla Guerra Civile (non solo le monete d’oro e d’argento erano state tesaurizzate, ma anche gli spiccioli in rame, da qui la necessità di produrne in quantità sufficiente a garantire un minimo di minuti scambi commerciali) il pezzo da 2 centesimi, un valore inusuale per la monetazione statunitense, ebbe una vita piuttosto breve, coniato per 10 anni appena, e in quantità via via minori. Dai 20 milioni del 1864 e i 13 milioni del 1865, si passò ai soli 3 milioni del 1866, appena finita la guerra, per arrivare infine ai 65.000 esemplari coniati nel 1872. Nel 1873 furono coniati solo alcune centinaia di esemplari con finitura proof da destinare ai collezionisti, poi la produzione cessò del tutto. La circolazione monetaria si era ormai stabilizzata, con il ritorno anche delle monete d’oro e d’argento, e lo spicciolo da 2 centesimi venne ritenuto non piú necessario.

La moneta è ricordata soprattutto per essere stata la prima ad ospitare il motto religioso IN GOD WE TRUST. L’idea venne a un pastore battista della Pennsylvania, il Rev. Mark R. Watkinson, che pensava si dovesse in qualche modo onorare la divinità sulla monetazione nazionale. Nel novembre 1861 Watkinson scrisse una lettera in tal senso al Segretario al Tesoro Salmon P. Chase, che in linea di principio acconsentí.

Fu però soltanto nel 1863 che l'idea si concretizzò in alcuni campioni, realizzati dall’incisore-capo della Zecca di Philadelphia, James B. Longacre, con diverse versioni di un motto religioso che ancora non si sapeva bene quale dovesse essere.

Tra le numerose proposte, OUR TRUST IS IN GOD (la nostra fiducia è in Dio), GOD OUR TRUST (Dio la nostra fiducia), GOD TRUST (fiducia in Dio), GOD IS OUR TRUST (Dio è la nostra fiducia), e GOD AND OUR COUNTRY (Dio e il nostro paese) con il quale fu realizzato un campione col ritratto di George Washington. Ci fu chi azzardò perfino un motto in latino come DEO EST GLORIA, finché il Segretario Chase, in una lettera al Direttore della Zecca del 9 dicembre 1863, propose IN GOD WE TRUST…NOI CONFIDIAMO IN DIO, una frase la cui origine deriverebbe da un grido di battaglia urlato dal 125° reggimento di fanteria della Pennsylvania il 17 settembre 1862 durante la battaglia di Antietam. Se nemmeno questo fosse andato bene, suggeriva GOD IS OUR SHIELD, Dio è il nostro scudo.

Ma il primo suggerimento di Chase convinse tutti, e cosí IN GOD WE TRUST fece la sua comparsa sulla moneta da 2 centesimi nel 1864, venendo poi gradualmente esteso anche agli altri valori.


Indice

USAMonetazione FederaleTwo-Cent pieces (2 Centesimi)

Per Moneta

22 monete per 1 tipo: colpo d'occhio, riepilogo, ultime immagini, ultime modifiche, ultimi passaggi inseriti

Per Zecca

Philadelphia

Per Anno

1800
1864186518661867186818691870187118721873
1900
1973

Riferimenti

  1. BARTLETT, BUD, Dollars, Natl Writers Pr, 2009
  2. BRANDS, H.W., American Colossus - The Triumph of Capitalism, 1865-1900, Anchor Books, New York, 2011
  3. BREEN, WALTER, Walter Breen's Complete Encyclopedia of U.S. and Colonial Coins, Doubleday, 1st Edition, 1988)
  4. BRESSETT, KENNETH, Official ANA Grading Standards for United States Coins, 7th Edition, Whitman Publishing, 2013
  5. JONES, MALDWYN A., Storia degli Stati Uniti d'America, Bompiani, 2009
  6. LANGE, DAVID W., History of the United States Mint and Its Coinage, Whitman Publishing, 2006
  7. YEOMAN, R.S., The Official Red Book - A Guide Book of United States Coins, 68th Edition, Whitman Publishing, 2014

Ultima modifica: marted├Č 23 dicembre 2014 alle ore 17:13, petronius
Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto maumac48, gioved├Č 22 febbraio 2018 alle ore 14:22

Pagina generata in 0.043 secondi, numero di query al DB: 25